L’azione amministrativa tra libertà e funzione

In occasione del centenario della nascita di Feliciano Benvenuti, l’articolo compie un’analisi del pensiero del giurista, in tema di attività amministrativa, strutturata in tre parti. La prima parte analizza i paradigmi del pensiero benvenutiano: la libertà della persona, concetto centrale che capovolge l’idea tradizionale della relazione tra libertà e autorità; la Costituzione repubblicana, che definisce le finalità dell’attività amministrativa e trasforma la posizione dell’amministrazione e la relazione tra persona, società e autorità; l’ordinamento e il normativismo. La seconda parte è, invece, dedicata alla disanima degli elementi essenziali della riflessione del giurista sull’attività amministrativa ov- vero la teoria della funzione, l’amministrazione paritaria, obiettivata e parteci- pata e la teoria del provvedimento. Tale disamina viene condotta attraverso l’esame dello sfondo teorico generale e storico-sociale, e attraverso l’individuazione dei caratteri principali di ciascun elemento. La terza parte, infine, è dedicata all’osservazione dei tratti innovativi della teoria dell’attività ammini- strativa di Benvenuti, degli elementi della sua riflessione che permangono ancora oggi, manifestando una notevole attualità, e di quelli che, al contrario, mostrano una caducità in quanto in parte superati o meno attuali.