Solidarietà e concorrenza nella disciplina dei servizi sociali

 

La disciplina giuridica dei servizi sociali si colloca al centro delle importanti trasformazioni che continuano a caratterizzare i sistemi nazionali di Welfare in Europa: mentre, infatti, a livello statale si assiste ad un sempre maggiore coinvolgimento degli enti locali rispetto all’erogazione di tali servizi, a livello sovranazionale ha preso avvio, in direzione opposta, un processo di «infiltrazione» del diritto europeo della concorrenza. Tale «infiltrazione», venendo ad incidere essenzialmente sui profili organizzativi e strumentali di tali servizi, non appare comunque in grado di scalfire, di per sé, la «sovranità sociale» degli Stati, la quale riposa nell’art. 106, par. 2 TFUE e anche in alcune regolazioni di settore. E tuttavia potrebbe rivelarsi importante – soprattutto al fine di superare le numerose inefficienze e diseguaglianze che ancora caratterizzano molti sistemi nazionali di assistenza sociale –, dare avvio ad un intervento europeo di armonizzazione in tale settore, che sia in grado di stimolare processi virtuosi di riforma a livello nazionale.