Il sistema amministrativo penitenziario

L’amministrazione penitenziaria è un sistema molto antico e complesso, costituito da centinaia di strutture (tra uffici centrali e articolazioni periferiche), regolato da più di cinquecento provvedimenti normativi, caratterizzato da oltre quaranta mila operatori – anche esterni all’amministrazione – che svolgono attività particolarmente eterogenee (in ambito sociale, sanitario, culturale, gestionale, ecc.) e rivolte a più di sessanta mila destinatari (detenuti). Tale sistema è, inoltre, caratterizzato da numerose peculiarità, che corrispondono, soprattutto, a poteri molto forti e prerogative dell’amministrazione non adeguatamente controbilanciati dalla previsione e attuazione di garanzie e tutele nei confronti dei detenuti. L’inefficacia delle forme di tutela dei diritti fondamentali e dei meccanismi di controllo sull’amministrazione rende particolarmente evidente un tale squilibrio. In questo ambito, ove l’esercizio dei poteri e della discrezionalità amministrativa dovrebbe essere oggetto di particolare attenzione, è divenuto ormai particolarmente urgente un intervento sistematico ed efficace delle istituzioni.