Bernardo Giorgio Mattarella

La trappola delle leggi

B. G. Mattarella

Il Mulino, 2011

 

Dal punto di vista della normazione, l’Italia ha molti primati negativi: il numero delle leggi vigenti è molto più alto di quello degli altri paesi europei, la dimensione delle singole leggi è pletorica, le contraddizioni tra diverse norme sono continue, la durata in vigore è a volte ridotta a pochi giorni. Le leggi hanno una vita disordinata, anche per via delle anomalie dei processi normativi, che determinano distorsioni rispetto al normale ordine delle competenze e delle procedure: come il sostanziale esautoramento del Parlamento o il fatto che, nonostante l’eccesso di leggi, i giudici sono costretti a risolvere questioni importanti, come quelle di bioetica, che il legislatore non riesce ad affrontare. Questo libro esamina l’inflazione normativa e i possibili rimedi, i processi di produzione delle leggi e le loro distorsioni, le regole di tecnica legislativa e la loro frequente violazione, la politica di semplificazione normativa e le sue deviazioni, i tentativi di riordino e i fattori che alimentano il disordine.

Bernardo Giorgio Mattarella è professore ordinario di Diritto amministrativo nell’Università di Siena. E’ docente nella Scuola superiore della pubblica amministrazione e nella Facoltà di Giurisprudenza della Luiss. Con il Mulino ha pubblicato “Le regole dell’onestà” (2007).

http://www.mulino.it/edizioni/volumi/scheda_volume.php?vista=scheda&ISBNART=15056