Lo Stato promotore: una ricerca sul mutamento degli strumenti di intervento pubblico nell’economia

La Fondazione Astrid e l’Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione hanno collaborato a una ricerca congiunta, curata da Franco Bassanini, Giulio Napolitano e Luisa Torchia, sul tema del mutamento degli strumenti di intervento pubblico nell’economia.

Il mutamento del ruolo dello Stato e delle forme e strumenti del suo intervento nell’economia è uno dei fenomeni più rilevanti di questi ultimi decenni. Ma è anche uno dei fenomeni meno studiati con metodo scientifico.

Questa ricerca non si illude di poter colmare questa lacuna. Ma tende a darvi un sia pur piccolo contributo, cominciando a esplorare, con riferimento principalmente al caso italiano, le forme e gli strumenti dell’intervento pubblico nell’economia sviluppatisi negli ultimi anni, allo scopo di superare due diverse crisi (quella finanziaria del 2008, e quella prodotta dalla pandemia da Covid-19), e allo scopo di fronteggiare, nel contempo, le grandi trasformazioni che stanno cambiando il mondo (in primis la globalizzazione, la trasformazione digitale e la riconversione verso un ecosistema sostenibile).

Scarica qui il contributo introduttivo (Irpa Working Paper n. 1/2021)

Scarica qui gli altri contributi inediti della ricerca:

Le politiche pubbliche per l’innovazione tecnologica, a cura di Andrea Averardi e Alessandro Natalini

(Irpa Working Paper n. 2/2021)

 

Gli investimenti in infrastrutture e l’intervento dello Stato «promotore», a cura di Susanna Screpanti e Adriana Vigneri

(Irpa Working Paper n. 3/2021)

 

Il sostegno pubblico alle imprese, oggi, a cura di Giorgio Mocavini e Valerio Turchini

(Irpa Working Paper n. 4/2021)

 

Export, internazionalizzazione, globalizzazione e apertura dei sistemi economici: le politiche pubbliche

di sostegno tra cambiamento e tradizione, di Federico Merola, Fabrizio Onida e Loris Guzzetti

(Irpa Working Paper n. 5/2021)