Marco D'Alberti

Prof. Marco D’Alberti, ordinario alla “Sapienza” Università di Roma

 

Nato a Roma il 10 agosto 1948.

Dopo la laurea in Giurisprudenza con lode, è stato assistente di Massimo Severo Giannini alla cattedra di Diritto amministrativo, nell’Università di Roma “Sapienza” (dal 1973 al 1977).

Vincitore del concorso a cattedra in Diritto amministrativo bandito nel 1985, è attualmente professore ordinario di Diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “Sapienza”, dopo aver insegnato nelle Università di Camerino, Urbino, Ancona, alla Scuola superiore della pubblica amministrazione e nella Facoltà di Scienze politiche della Sapienza. È stato anche professore di Scienza dell’amministrazione alla LUISS (1996-97). È Senior Research Fellow della Scuola Superiore di Studi Avanzati della Sapienza e Direttore del Master di II livello “Global Regulation of Markets” presso l’Università di Roma “Sapienza”.

Ha effettuato ricerche e ha insegnato più volte in Università straniere. È stato, fra l’altro: Visiting Scholar alle Università di Cambridge (1980 e 1981), Harvard (1982) e Yale (1987 e 1988); Professore all’Università di Parigi II – Panthéon-Assas (1990 e 2005) e alla School of Law della Columbia University di New York (1995). È membro dell’Académie internationale de droit comparé (dal 1998) e del Consiglio scientifico dell’Università italo-francese (dal 2009). È componente del Comitato scientifico dell’Area Internazionale di Ricerca sulla Dottrina Sociale della Chiesa.

Ha fatto parte di numerose Commissioni di studio e di consulenza presso la Presidenza del Consiglio e vari ministeri; fra le altre, la Commissione per la modernizzazione delle istituzioni (1985), e la Commissione per l’attuazione della legge sul procedimento amministrativo (1991). Ha presieduto la Commissione per l’innovazione amministrativa (1997) e la Commissione per il Rilancio dei beni culturali e del turismo (2013).

È stato consigliere del C.N.E.L. (1995-97); membro della Commissione per la garanzia dell’informazione statistica (1993-97); componente del Comitato scientifico della CONSOB (1995-97).

Dal 1997 al 2004 è stato componente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

È autore dei seguenti libri: Le concessioni amministrative, Napoli, 1981; I “public contracts” nell’esperienza britannica, Napoli, 1984; Diritto amministrativo comparato, Bologna, 1992; Poteri pubblici, mercati e globalizzazione, Bologna, Il Mulino, 2008; Lezioni di diritto amministrativo, Torino, Giappichelli, 2012.

È curatore di diversi volumi: La dirigenza pubblica, Bologna, Il Mulino, 1990; L’alta burocrazia. Studi su Gran Bretagna, Stati Uniti d’America, Spagna, Francia, Italia, Bologna, Il Mulino, 1994; Corruzione e sistema istituzionale (con R. Finocchi), Bologna, Il Mulino, 1994; L’unità del diritto. Massimo Severo Giannini e la teoria giuridica (con S. Cassese, G. Carcaterra, A. Bixio), Bologna, Il Mulino, 1994; Concessioni e concorrenza, Roma, AGCM, 1998; Regolazione e concorrenza (con G. Tesauro), Bologna, Il Mulino, 2000; Arbitri dei mercati. Le autorità indipendenti e l’economia (con A. Pajno), Bologna, Il Mulino, 2010; Le nuove mete del diritto amministrativo, Bologna, Il Mulino, 2010.

Ha scritto numerosi saggi e articoli in materia di diritto amministrativo, scienza dell’amministrazione, diritto comparato e diritto dell’economia. Fra i più recenti: La “visione” e la “voce”: le garanzie di partecipazione ai procedimenti amministrativi, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2000, p. 1; Gli studi di diritto amministrativo: continuità e cesure fra primo e secondo Novecento, ibidem, 2001, p. 1293; Massimo Severo Giannini e l’intervento pubblico nell’economia, in Claudio Franchini – Luigi Paganetto (a cura di), Stato ed economia all’inizio del XXI secolo, Bologna, Il Mulino, 2002, p. 133; La tutela dei consumatori nella disciplina della concorrenza e della pubblicità, in L. Lanfranchi (a cura di), La tutela giurisdizionale degli interessi collettivi e diffusi, Torino, Giappichelli, 2003, p. 167; Libera concorrenza e diritto amministrativo, in “Rivista trimestrale di diritto pubblico”, 2004, p. 347; Le autorità amministrative indipendenti, in G. Vesperini (a cura di), La riforma dell’amministrazione centrale, Milano, Giuffrè, 2005, p. 95; La régulation économique en mutation, in “Revue du droit public”, n. 1, 2006, p. 231; Diritto pubblico dei mercati e analisi economica, in “Rivista del diritto commerciale”, 2007, p. 239; Competition Law and Regulatory Reform, in P. Pavlopoulos, S. Flogaitis (eds.), Multilevel Governance and Administrative Reform in the 21st Century, London, Esperia Publications Ltd, 2008, p. 271; Le regole globali: limiti e rimedi, in G. Amato (a cura di), Governare l’economia globale. Nella crisi e oltre la crisi, Firenze-Antella, Passigli Editori, 2009, p. 119; Il valore dell’indipendenza, in M. D’Alberti e A. Pajno (a cura di), Arbitri dei mercati. Le Autorità indipendenti e l’economia, Bologna, Il Mulino, 2010, p. 11; Administrative Law and the Public Regulation of Markets in a Global Age, in S. Rose-Ackermann and P. Lindseth (eds.), Comparative Administrative Law, Northampton, Edward Elgar Publishing, 2010; L’effettività e il diritto amministrativo, Napoli, Editoriale Scientifica, 2011. Testo con note aggiornate in: Studi in onore di Alberto Romano, Napoli, Editoriale Scientifica, 2011, I, p. 243; Diritto amministrativo e diritto privato: nuove emersioni di una questione antica, in “Rivista trimestrale di diritto pubblico”, 2012, p. 1019; Poteri regolatori tra pubblico e privato, in “Diritto amministrativo”, 2013, p. 607; Santi Romano e l’istituzione, in “Rivista trimestrale di diritto pubblico”, 2014, p. 579.

 

 

 

Curriculum vitae

Elenco delle pubblicazioni

Consulta gli scritti di Marco D’Alberti