Finanza pubblica

Changing the Federal Reserve’s Mandate: An Economic Analysis

Segnaliamo il rapporto Changing the Federal Reserve’s Mandate: An Economic Analysis di M. Labonte pubblicato dal Congressional Research Service il 12 agosto 2013. Nel rapporto vengono analizzati gli obiettivi istituzionali della Federal Reserve e si ipotizza che a essa venga affidato il solo obiettivo della stabilità dei prezzi. Attualmente la Federal Reserve ha mandato di perseguire massima occupazione, prezzi stabili e tassi d’interessi moderati nel medio periodo. Sia al Senato che alla Camera dei Rappresentanti sono state depositate proposte che imporrebbero alla Federal Reserve il solo obiettivo della stabilità dei prezzi, come avvenuto già in altri paesi. Secondo i favorevoli al mandato unico, ciò renderebbe la politica monetaria più prevedibile per i mercati finanziari, ridurrebbe la discrezionalità politica e la possibilità di ottenere vantaggi politici di breve periodo ma costosi nel lungo, rimuoverebbe obiettivi per i quali la Federal Reserve non ha strumenti di controllo nel lungo periodo. I difensori del mandato corrente sostengono che la Fed ha già conseguito l’obiettivo dell’inflazione bassa e stabile per gli ultimi due decenni, che la disoccupazione sia un obiettivo statutario valido poiché è influenzato dalla politica monetaria nel breve periodo, e che la discrezionalità sia opportuna per rispondere a shock economici imprevisti. La discussione ha coinvolto le politiche adottate dalla Federal Reserve per limitare gli effetti della recessione degli ultimi anni, da un lato si lamenta la scarsa attenzione alla massima occupazione, mentre all’opposto alcuni sostengono che il cd. quantitative easing rischia di produrre un’elevata inflazione.