Trasparenza

Accesso civico generalizzato: i limiti (TAR Milano, sez. III, 11 ottobre 2017, n. 1951)

 

 

Il TAR Milano ha precisato che l’istituto dell’accesso generalizzato, introdotto dal d.lgs. 25 maggio 2016, n. 97, non può essere utilizzato in modo disfunzionale rispetto alla finalità per la quale è stato introdotto nell’ordinamento: esso, cioè, non può essere trasformato in una causa di intralcio al buon funzionamento dell’Amministrazione.

I giudici hanno specificato che la valutazione dell’utilizzo secondo buona fede va operata caso per caso, al fine di garantire – in un delicato bilanciamento –, da un lato, che non venga messa in forse l’applicazione dell’istituto, dall’altro, che lo stesso non determini una sorta di effetto “boomerang” sull’efficienza dell’Amministrazione.

Qui è possibile prendere visione del testo della sentenza.