Riforme

House of Commons: la riforma della durata della legislatura e l’attività di governo

Segnaliamo il documento redatto dal Political and Constitutional Reform Commitee della House of Commons intitolato The role and powers of the Prime Minister: The impact of the Fixed-term Parliaments Act 2011 on Government.

Nel rapporto vengono analizzati gli effetti della riforma della durata della legislatura nel Regno Unito che ha fissato la data delle elezioni generali ogni cinque anni, il primo giovedì di maggio. Le elezioni saranno indette anche nel caso trascorrano 14 giorni da un voto di sfiducia al governo senza che il Parlamento abbia votato la fiducia ad un nuovo esecutivo oppure nel caso i due terzi della House of Commons votino una mozione favorevole alle elezioni generali.

Dall’analisi degli effetti emergono alcuni benefici di tale riforma per l’attività dei dipartimenti del governo: minore incertezza e instabilità, possibilità di individuare più efficacemente le priorità e di allocare le risorse per la loro implementazione. Inoltre, la riforma permette una migliore pianificazione della legislazione essendoci ora maggiore certezza che il Parlamento arrivi alla quarta e quinta sessione, a differenza del passato quando molti progetti di legge venivano accantonati nel periodo successivo all’annuncio di nuove elezioni.

Scarica il rapporto.