GAL

Wto: un rapporto sulle attività di formazione nei Paesi terzi

 

 

WTO

 


 

Report highlights positive impact of WTO training activities on Developing Countries

Il 27 gennaio, nel Comitato su Commercio e Sviluppo del WTO (Committee on Trade and Development), è stato discusso l’impatto delle attività di formazione svolte nei Paesi terzi.

Un rapporto appositamente predisposto da valutaori esterni mostra i successi del programma per contribuire al miglioramento delle condizioni economiche e di vita dei Paesi interessati.

Il Director generale Roberto Azevêdo ha affermato che “in campo commerciale, l’assistenza tecnica è fondamentale per garantire che i Paesi in via di sviluppo ricevano il necessario sostegno pratico per forgiare capacità e competenze, in modo che possano partecipare a pieno titolo nel sistema commerciale mondiale e sfruttare le opportunità che esso può fornire. Quando la WTO è stata creata, più di due decenni fa, l’assistenza tecnica non era una parte importante del lavoro. Oggi costituisce uno dei più grandi traguardi dell’organizzazione. È diventato, senza dubbio, un elemento centrale delle attività della WTO. Si tratta di un vero e proprio cambiamento nella cultura dell’organizzazione ed è una priorità per me, come Direttore generale”.

Il rapporto dei valutatori esterni, pubblicato nel mese di ottobre 2016, identifica le migliori pratiche e le lezioni apprese grazie allo svolgimento dei corsi di formazione, così contribuendo a una più attenta prosecuzione dell’attività.

Si v. tutte le informazioni a questo indirizzo