Giustizia e amministrazione

Il permesso di costruire “condizionato”

Il Consiglio di Stato, nella sentenza segnalata (Cons. St., sez. IV, 19 aprile 2018, 2366, visibile qui), ha affermato che il permesso di costruire non può essere sottoposto a condizione sospensiva o risolutiva, tenuto conto del fatto che il provvedimento ha natura di accertamento costitutivo a carattere non negoziale.

Il Comune, quindi, una volta che abbia riscontrato la conformità del titolo alla vigente disciplina urbanistica, deve rilasciarlo senza condizioni che non siano espressamente previste da una disposizione normativa.

Il Collegio ha ricordato che il rilascio di permessi di costruire condizionati può avvenire, invece, laddove il permesso sia condizionato all’acquisizione di un atto da altra Pubblica amministrazione.