Unione europea

Toward a Fiscal Union for the Euro Area

FMI_logo

 

Pubblichiamo il paper Toward a Fiscal Union for the Euro Area, di Céline Allard et al., disponibile sul sito del Fondo Monetario Internazionale.

Lo studio analizza come la crisi abbia posto in luce una lacuna fondamentale nella UEM: la capacità di shock a livello di singolo paese può diffondersi in tutta l’area dell’euro, mettendo in discussione la sostenibilità della moneta comune.

Questo studio esplora il ruolo che potrebbe essere giocato da una più profonda integrazione fiscale, al fine di correggere le debolezze del sistema, riducendo l’incidenza e la gravità di crisi future.

Gli europei hanno già adottato misure importanti per migliorare la governance economica e proposto passi verso una maggiore integrazione fiscale. La regolazione a livello di Paese, l’ampio sostegno all’area euro tramite l’ESM / EFSF  e il progresso verso un’unione bancaria rappresentano infatti risultati importanti, sebbene il controllo fiscale transfrontaliero e i trasferimenti sollevino questioni politiche complesse.

In prospettiva, l’argomento chiave riguarda un approccio ex ante più chiaro rispetto alla disciplina fiscale e i trasferimenti, che rafforzerà ulteriormente l’architettura dell’UEM, garantendo la stabilità della zona euro.

 

Scarica il testo