Diritto amministrativo europeo

Diritto, Immigrazione e Cittadinanza: l’editoriale del Prof. Savino

dic


Diritto, Immigrazione e Cittadinanza:

l’editoriale del Prof. Mario Savino

The sustained reduction in irregular arrivals in the Eastern Mediterranean and the recent fall in arrivals in the Central Mediterranean, offer an opportunity to work towards more stable solutions. Così, la Commissione europea – nella Comunicazione del 27 settembre 2017 sull’attuazione dell’Agenda europea sulle migrazioni – ha preso atto della riduzione del numero di sbarchi a partire da luglio e sollecitato gli Stati membri a superare la prospettiva emergenziale, fatta di azioni e misure contingenti, in favore di una prospettiva più lungimirante. L’obiettivo dichiarato è individuare soluzioni che sostituiscano i flussi irregolari e incontrollati con percorsi sicuri e ben gestiti.

Ma quell’obiettivo ripropone una serie di domande preliminari, tanto scomode quanto ineludibili: di quanta immigrazione avrebbe bisogno la sempre più “vecchia” Europa per sostenere la sua economia e il suo welfare? Quale sarebbe il livello di flussi socialmente accettabile per comunità arroccate a difesa di una presunta identità e cultura nazionale? Quale ruolo potrebbe o dovrebbe giocare l’Unione europea nel promuovere un dibattito sull’immigrazione “sostenibile”, che non resti prigioniero dei nazionalismi?

Continua a leggere