Diritto amministrativo europeo

Commissione europea: verso la riforma dell’IVA

Commissione Europea_logo

La Commissione europea ha presentato una proposta per riformare il sistema dell’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) nell’Unione. Nel rilevare l’incapacità dell’attuale sistema di affrontare le sfide dell’odierna economia globale e digitale (si stima che circa 150 miliardi di euro di gettito vengano persi ogni anno, in gran parte a causa di fenomeni di evasione transazionale), Bruxelles ha proposto l’adozione di un comune sistema di regole che mira, in ultima analisi,  a rendere più efficienti e competitive le imprese europee nel mercato globale.

Questi i punti salienti della proposta:

i) contrasto all’evasione attraverso l’imposizione dell’iva sugli scambi transfrontalieri, finora esenti;

ii) creazione di un portale web europeo, che semplifichi gli adempimenti amministrativi richiesti alle imprese;

iii) adozione del principio di tassazione dello Stato membro di destinazione, grazie al quale le merci verranno tassate nello Stato del consumatore finale, in base all’aliquota ivi prevista;

iiii) semplificazione delle regole di fatturazione per le imprese che operano all’estero.

La proposta verrà adesso inviata al Parlamento Europeo e al Consiglio dell’Unione europea e richiederà l’accordo unanime dei membri del Consiglio per entrare in vigore.

Questions and answers on VAT reform in the UE

Press release