Amministrazione e mercato

Linee guida Anac su procedure negoziate: il parere del Consiglio di Stato

anac_logo

Con provvedimento n.2284 del 3/11/2016 il Consiglio di Stato ha rinviato all’Anac le linee guida relative alle procedure negoziate senza pubblicazione di un bando di gara nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili.

I giudici di Palazzo Spada rilevano in particolare che, prima della definitiva approvazione delle linee guida, occorre reiterare la consultazione degli stakeholders e integrare l’AIR. Difatti la consultazione pubblica si è svolta dal 27 ottobre 2015 al 30 novembre 2015, nel vigore del codice precedente e con l’effettiva partecipazione di soli 10 soggetti. Ritiene dunque il Collegio che, nonostante la sostanziale continuità tra l’art. 63 d.lgs 50/2016 e il previgente art. 57, d.lgs. 163/2006, il mutamento dell’intero complesso normativo e del ruolo delle stesse linee guida dell’Autorità non può che avere come effetto una diversa consapevolezza degli stakeholders nella partecipazione alla consultazione. Inoltre la previsione di requisiti più stringenti in relazione all’affidamento diretto a esecutore “infungibile” e il riferimento delle linee guida ad istituti non vigenti all’epoca della consultazione – quali “la programmazione per servizi e forniture” e “le consultazioni preliminari di mercato” – rendono necessario il coinvolgimento di nuovi soggetti prima dell’adozione di un testo definitivo.

Quanto all’analisi di impatto della regolazione (AIR), il Consiglio di Stato ritiene utile un’integrazione della stessa, relativamente al valore degli affidamenti diretti in caso di prestazioni “ritenute infungibili”, nonché l’acquisizione dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e dall’Agenzia per l’Italia Digitale di elementi di conoscenza sul fenomeno del lock in.

 

Leggi il parere