Amministrazione e mercato

Il parere del Consiglio di Stato sullo Schema di Linee guida dell’Anac in tema di corruzione e trasparenza

Il Consiglio di Stato ha reso il parere (favorevole, con osservazioni) sullo Schema di Linee guida in tema di “Aggiornamento delle Linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle P.A. e degli enti pubblici economici”.

La Sezione, dopo aver chiarito che le Linee guida in esame costituiscono atto non regolamentare, ha precisato che esse appaiono riconducibili al novero delle linee guida non vincolanti: tramite esse, cioè, Anac fornisce ai soggetti interessati indicazioni sul corretto modo di adempiere agli obblighi previsti dalla normativa.

Il Consiglio di Stato ha poi specificato che i destinatari possono discostarsi dalle Linee guida mediante atti che contengano una adeguata e puntuale motivazione, e che, al di fuori di questa ipotesi, la violazione delle Linee guida può essere considerata, in sede giurisdizionale, come elemento sintomatico dell’eccesso di potere (sulla falsariga di quanto accade nel caso di violazione delle circolari).

Qui è possibile scaricare il file pdf. del parere.