Esternalizzazioni

Esternalizzazioni – Appalti – Giurisprudenza

 

Corte di Giustizia Europea

 


 

Corte di Giustizia dell'Unione Europea  

Corte di Giustizia dell’Unione europea, Sez. IV, sentenza 7 giugno 2012, procedimento C-615/10
In materia di appalti pubblici nel settore della difesa

Corte di Giustizia europea, Sez. III, sentenza 30 settembre 2010, procedimento C-314/09
La direttiva del Consiglio 89/665/CEE deve essere interpretata nel senso che essa osta ad una normativa nazionale, la quale subordini il diritto ad ottenere un risarcimento a motivo di una violazione della disciplina sugli appalti pubblici da parte di un’amministrazione aggiudicatrice al carattere colpevole di tale violazione

Corte di Giustizia europea, Grande sezione, sentenza 13 aprile 2010, procedimento C-91/08
Sul principio della parità di trattamento e del divieto di discriminazione in base alla nazionalità, nonché sull’obbligo di trasparenza che ne deriva in rapporto all’aggiudicazione alle concessioni di servizi

Corte di Giustizia,  Conclusioni dell’Avvocato generale Yves Bot, 27 ottobre 2009, procedimento C-91/08
Sulle conseguenze derivanti dalla violazione dell’obbligo di trasparenza in una procedura di aggiudicazione di concessione di servizi

Corte di Giustizia europea, sez. IV, sentenza 23 dicembre 2009, procedimento C-305/08
Sulla possibilità per soggetti che non perseguono un preminente scopo di lucro, come università e istituti di ricerca, di partecipare ad appalti pubblici di servizi

Corte di Giustizia, sentenza 10 settembre 2009, procedimento C-573/07
In materia di assegnazione ad una società per azioni interamente pubblica, ma il cui statuto prevede la possibilità di una partecipazione di capitale privato

Corte di Giustizia, sentenza 4 giugno 2009, procedimento C-250/07
In materia di appalti indetti da enti operanti nei settori speciali

Corte di Giustizia, sentenza 19 maggio 2009, procedimento C-538/07
In materia di collegamento tra imprese concorrenti nella medesima gara

Corte di Giustizia, Conclusioni dell’Avvocato generale Mazàk, 19 febbraio 2009, procedimento C-480/06
Sull’inadempimento di uno Stato per aver stipulato un contratto relativo allo smaltimento rifiuti senza aver realizzato una gara d’appalto nell’ambito di una procedura aperta o ristretta

Corte di Giustizia, Conclusioni dell’Avvocato generale Mazàk, 10 febbraio 2009, procedimento C-538/07
Sulla possibilità per le società controllate di partecipare ad una gara d’appalto alla quale partecipi anche la controllante

Corte di Giustizia, sentenza 16 dicembre 2008, procedimento C-213/07
Sulle cause di esclusione dalla partecipazione ad un appalto di lavori pubblici

 

Corte Costituzionale  

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 320/2011
Sull’illegittimità costituzionale dei commi 2 e 4 dell’art. 49 della l. Regione Lombardia 12 dicembre 2003, n. 26, in materia di servizio idrico integrato

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 114/2011
sull’illegittimità costituzionale di alcune disposizione contenute nel nuovo art. 1 bis della L.R. Friuli Venezia Giulia n. 11/09, in materia di appalti pubblici

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 35/2010
sulla legittimità costituzionale dell’art. 4 del d.l. n. 90/2008 che ha previsto la giurisdizione esclusiva del g.a. in materia di controversie relative alla esecuzione di contratti di appalti pubblici per la gestione dei rifiuti nella Regione Campania

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 283/2009
sulla competenza legislativa esclusiva dello Stato in materia di tutela della concorrenza e appalti pubblici

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 160/2009
sull’illegittimità costituzionale dell’art. 27, c. 1, lettere l), p), t), punti 1 e 5 della legge della Regione Campania n. 1 del 2008, che prevede una disciplina difforme da quella del d.lgs. n. 163/2006, in tema di avvalimento, di esclusione delle offerte anomale, di procedure negoziate e di qualificazione dei concorrenti

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 411/2008
sull’illegittimità costituzionale di numerose norme della L.R. Sardegna n. 5/2007 in materia di lavori pubblici

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 417/2005
sull’illegittimità delle statuizioni del decreto “taglia-spese” impositive di vincoli puntuali a specifiche voci di spesa dei bilanci di Regioni ed enti locali

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 345/2004
sulla legittimità costituzionale del’art. 24 della l. n. 289/2002. La Corte costituzionale riconduce la disciplina degli acquisti di beni e servizi secondo procedure di evidenza pubblica alla potestà legislativa esclusiva dello Stato in materia di “tutela della concorrenza”

Sentenza della Corte Costituzionale  n. 272/2004
sui criteri di riparto delle competenze con riferimento ai servizi pubblici locali dopo la riforma del Titolo V Parte II della Costituzione

 

Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, Sez. V, 5 novembre 2012, n. 5595
in materia di avvalimento

Consiglio di Stato, Sez. V, 12 giugno 2012, n. 3445
sull’art. 83, c. 4, d.lgs. 163/2006, che stabilisce che il bando di gara possa prevedere sub-criteri e sub-pesi o sub-punteggi

Consiglio di Stato, Sez. V, 11 maggio 2012, n. 2730
sul conferimento di un singolo incarico legale da parte di un ente locale

Consiglio di Stato, Sez. III, 9 maggio 2012, n. 2678
sull’applicabilità dell’interdizione antimafia

Consiglio di Stato, Sez. V, 23 novembre 2010, n. 8155
sul principio di concentrazione e continuità delle operazioni di gara in materia di appalti pubblici

Consiglio di Stato, Sez. V, 21 settembre 2010, n. 7024
sull’ammissibilità del ricorso a trattativa privata, in caso di concessione di pubblici servizi, solo nell’impossibilità di fare ricorso a gara pubblica

Consiglio di Stato, Sez. V, 10 settembre 2010, n. 6528
sull’ammissibilità ad una gara di appalto di una fondazione che non è tenuta a produrre le referenze bancarie e l’iscrizione alla Camera di Commercio

Consiglio di Stato, Sez. V, 13 luglio 2010, n. 4510
sulla inapplicabilità alle concessioni di servizi delle disposizioni del Codice dei contratti pubblici

Consiglio di Stato, Sez. V, 15 marzo 2010, n. 1498
sulla validità di un contratto accessivo ad una concessione, liberamente sottoscritto dalle parti, pur in assenza di una procedura ad evidenza pubblica

Consiglio di Stato, Sez. VI, 11 marzo 2010, n. 1443
sui limiti del potere delle stazioni appaltanti, negli appalti di forniture, di individuare particolari caratteristiche tecniche dei prodotti da fornire e sull’illegittimità dell’introduzione, da parte della stazione appaltante, di un criterio valutativo innovativo rispetto a quanto indicato nel bando di gara

Consiglio di Stato, Sez. VI, 16 giugno 2009, n. 3897
sulla possibilità per soggetti che non perseguono lo scopo di lucro, quali le fondazioni, di partecipare a gare d’appalto

Consiglio di Stato, Sez. VI, 15 maggio 2009, n. 3003
sull’istituto compensativo di cui all’art. 133, comma 3, del d.lgs. n. 163/2006

Consiglio di Stato, Sez. V, 11 maggio 2009, n. 2882
sul dovere delle stazioni appaltanti della previa definizione dell’oggetto della gara

Consiglio di Stato, Sez. VI, 9 aprile 2009, n. 2206
in materia di associazioni temporanee d’impresa

Consiglio di Stato, Sez. V, 10 febbraio 2009, n. 743
sulla necessità per un concorrente ad una gara d’appalto che intenda avvalersi dei requisiti di un altro soggetto di produrre il contratto di avvalimento

Consiglio di Stato, Sez. V, 2 febbraio 2009, n. 525
sui requisiti di partecipazione a gare d’appalto

Consiglio di Stato, Sez. V, 14 gennaio 2009, n. 122
sul riconoscimento del danno per l’annullamento di una gara d’appalto

Consiglio di Stato, Sez. V, 14 gennaio 2009, n. 98
in materia di appalti sotto soglia

Consiglio di Stato, Sez. V, 7 gennaio 2009, n. 17
sull’annullamento di un appalto per la sussistenza di errori nella documentazione del bando di gara

Consiglio di Stato, Sez. V, 11 dicembre 2008, n. 6159
secondo cui sussiste la giurisdizione del g.a. per la controversia relativa all’annullamento di un provvedimento che dispone la decadenza di una società mista costituita dal comune per la gestione del servizio di riscossione dei tributi comunali

Consiglio di Stato, Sez. VI, 25 novembre 2008, n. 5781
sui presupposti per l’affidamento in house dei servizi pubblici e, in particolare, sulla legittimità o meno della delibera con la quale un Comune ha affidato ad una fondazione lirica i servizi teatrali

 
 TAR

Tar Sicilia, Palermo,  Sez. III, 19/03/2013 n. 637
sull’illegittimità dell’incameramento della cauzione provvisoria, da parte della stazione appaltante, a causa della non veridicità delle dichiarazioni del concorrente relativamente ai requisiti generali di partecipazione

Tar Lazio, Roma,  Sez. II ter, 07/09/2012 n. 7630
sul tratto distintivo della concessione rispetto all’appalto

Tar Lazio, Roma,  Sez. I ter, 16/07/2010 n. 26337
sulla natura delle associazioni temporanee di impresa

Tar Molise, Sez. I, 23/06/2010 n. 236
sull’interpretazione dell’art. 38 c. 1 lett. f), del d.lgs. n.163/06 (Codice dei contratti pubblici) e sulle differenze con l’art. 1453 c.c.

Tar Puglia, Bari, Sez. I, 02/02/2010 n. 244
sull’invalidità di una procedura d’appalto conseguente all’eccessiva durata di una gara pubblica

Tar Campania, Napoli, Sez. VIII, 08/07/2009 n. 3823
sui compiti spettanti all’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici

Tar Lazio, Roma,  Sez. III quater, 08/05/2009 n. 4924
in materia di global service

Tar Puglia, Bari, Sez. I, 06/05/2009 n. 1038
in materia di global service di illuminazione pubblica

Tar Lazio, Roma,  Sez. II, 20/04/2009 n. 3984
secondo cui la mancata dichiarazione di una condanna penale, in sede di dimostrazione del requisito della moralità professionale dell’impresa, non determina ex se esclusione dalla gara in caso manchi una valutazione della p.a.

Tar Veneto, sez. I, 31/03/2009 n. 1030
sull’illegittimità che il bando di gara preveda una clausola di prelazione in favore del precedente concessionario del servizio

Tar Veneto, sez. I, 26/03/2009 n. 881
sulla idoneità delle Onlus a partecipare a gare pubbliche

Tar Lazio, Roma,  Sez. III, 09/03/2009 n. 2369
sulla legittimazione a ricorrere delle imprese del settore nel caso in cui una pubblica amministrazione decida di procedere alla stipulazione di un contratto con un determinato imprenditore a seguito di trattativa privata

Tar Lombardia, I Sez. Brescia, 27/10/2008 n. 1440
sulla legittimità per le cooperative sociali ONLUS senza scopo di lucro di partecipare alle gare pubbliche per l’affidamento della gestione del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento RSU e secondo cui una Comunità montana, che agisce quale ente capofila, è incompetente ad individuare il modello dell’affidamento in house

Tar Puglia, II Sez. Lecce, n. 178/07
sui rapporti tra Codice dei contratti pubblici e leggi regionali in materia di appalti pubblici.

 

 


 

Torna alla pagina iniziale degli Appalti pubblici (in Osservatorio Esternalizzazioni)