Contratti pubblici

Le nuove direttive europee sugli appalti e l’Avcp

 

europabrücke
Foto: EuropaBrücke (Wikipedia)

 

 

 

Sono state pubblicate le nuove direttive dell’Unione europea in materia di appalti, utilities e concessioni.

Si tratta, in particolare, dei seguenti atti normativi:

  • n. 2014/24/UE sugli appalti pubblici (direttiva Appalti);
  • n. 2014/25/UE sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali (direttiva Utilities);
  • n. 2014/23/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione (direttiva Concessioni).

L’AVCP, il 21 maggio, ha presentato una segnalazione al Governo (in virtù del potere rtionosciuto dall’art. 6, comma 7, lett. f), del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163), suggerendo alcune impostazioni di fondo per migliorare il quadro normativo di settore in vista del loro recepimento.

Diversi i punti da considerare. Secondo l’Autorità, infatti, “[i]n seno alle direttive Appalti e Utilities emergono, in tutta evidenza, alcune fondamentali leve strategiche, essenzialmente riconducibili ai seguenti campi d’azione: maggiore semplificazione; maggiore incoraggiamento dell’orientamento alla qualità, all’innovazione, ivi compresa l’eco-innovazione; favor per le piccole e medie imprese (PMI); tutela ambientale, sociale e del lavoro, nell’ottica di assicurare una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva; maggiore impulso all’aggregazione della domanda, attraverso il potenziamento degli istituti di centralizzazione degli acquisti“.

 

Leggi la Segnalazione al Governo dell’Avcp