Contratti pubblici

La Plenaria del Consiglio di Stato si pronuncia in materia di regolarità fiscale ai fini della partecipazione alle gare

I giudici di Palazzo Spada, riuniti in seduta plenaria, con la sentenza n. 15-2013 confermano l’indirizzo ermeneutico secondo cui non è ammissibile la partecipazione alla procedura di gara, ex art. 38, comma 1, lett. g, del codice dei contratti pubblici, del soggetto che, al momento della scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione, non abbia conseguito il provvedimento di accoglimento dell’istanza di rateizzazione del debito fiscale.