Contratti pubblici

Online la Relazione 2012 dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici

Il presidente dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha presentato al Parlamento la Relazione annuale 2012 sulle attività istituzionali.

La Relazione, che analizza nello specifico tutti i settori di interesse dell’Autorità, permette di evidenziare le tematiche più rilevanti affrontate nel 2012:

 

– La caduta del mercato dei lavori pubblici

Nel corso del 2012 si è registrato un – 24,5%, cui si aggiunge un – 27% nel primo quadrimestre 2013 (- 27% di riduzione degli appalti di lavori per importi superiori a 40 mila euro nel primo quadrimestre 2013 rispetto al primo quadrimestre 2012).

La Relazione sottolinea come la caduta degli investimenti pubblici debba essere contrastata evitando che essa diventi strutturale, mettendo così a repentaglio non solo le basi dello sviluppo economico del Paese ma anche un’appropriata e regolare erogazione dei servizi.

 

– Recupero di risorse dalla spending review per gli investimenti

La Relazione introduce una riflessione sugli strumenti di spending review, affinchè essi non si risolvano soltanto in tagli alla spesa, prevedendo quindi incentivi alla ricerca e la realizzazione di comportamenti virtuosi della pubblica amministrazione in grado di generare risparmi (attraverso l’analisi dei dati, l’Autorità ha individuato una relazione tra la diffusione della procedura negoziata nella scelta del contraente e la penalizzazione delle stazioni appaltanti in termini di costo finale dei contratti; nelle procedure aperte si riscontrano in media valori di ribasso decisamente più elevati rispetto a quelli presenti nelle procedure negoziate, con differenze tra il 5,6 e il 7,5 per cento).

 

– Informatizzazione della pratica amministrativa negli appalti

La semplificazione della pratica amministrativa nel settore degli appalti rappresenta un fattore fondamentale di efficienza e di competitività, che l’Autorità ha contribuito a realizzare creando il Sistema Avcpass (sistema di verifica telematica dei requisiti per le imprese, i professionisti e le stazioni appaltanti).

Il sistema informatizzato, in grado di generare notevoli risparmi di spesa, ha incontrato però diverse difficoltà nella fase di implementazione.

 

Scarica il documento completo qui