Concorrenza

Il parere del Consiglio di Stato sul Registro nazionale per gli aiuti di Stato

Il Consiglio di Stato ha espresso il parere sullo schema di regolamento recante le modalità di funzionamento del Registro nazionale per gli aiuti di Stato di cui all’art. 52, l. n. 234 del 2012.

Il Consiglio di Stato, in data 2 dicembre 2016, ha reso il parere, favorevole con osservazioni, sullo schema di regolamento del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, recante le modalità di funzionamento del Registro nazionale per gli aiuti di Stato, di cui all’articolo 52 della legge n. 234/2012.
Lo schema di regolamento, frutto di una approfondita istruttoria, disciplina il funzionamento del Registro, concepito come dispositivo per la raccolta di informazioni e per i controlli in materia di aiuti di Stato, nonché come strumento funzionale all’assolvimento dei vigenti obblighi di trasparenza.
L’implementazione del Registro entro il 2016 costituisce adempimento di un impegno, in materia di applicazione efficace delle norme dell’Unione europea sugli aiuti di Stato, assunto dal Governo italiano in sede di Accordo di partenariato con la Commissione europea nell’ambito dei negoziati per l’utilizzo dei fondi strutturali e di investimento europei per il periodo 2014-2020.

 

Al link sottostante è possibile leggere il testo del parere

parere sul regolamento Registro nazionale aiuti di stato