Amministrazione e mercato

Anac: pubblicate in GU le linee guida n. 7

anac_logo

Sono state pubblicate sulla gazzetta Ufficiale n. 236 del 9 ottobre 2017 le Linee guida n. 7, riguardanti “l’iscrizione nell’Elenco delle  amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante  affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house previsto  dall’art. 192 del d.lgs. 50/2016″, aggiornate con deliberazione n. 951 del 20/09/2017.

L’aggiornamento delle Linee guida si è reso necessario a seguito delle modifiche normative apportate dal decreto correttivo al codice appalti (d.lgs. 56/2017) e riguarda sinteticamente:

i) l’esercizio da parte dell’Autorità dei poteri di cui all’art. 211 comma 1bis e 1ter del Codice dei contratti pubblici in luogo del potere di raccomandazione vincolante, a seguito dell’accertamento, nell’ipotesi di affidamenti pregressi, dell’insussistenza o della sopravvenuta carenza dei requisiti richiesti dalla legge per l’iscrizione nell’Elenco (par. 5.7, 8.8);

ii) la domanda di iscrizione all’Elenco che, a pena di ammissibilità, deve essere presentata dal Responsabile dell’Anagrafe delle Stazioni Appaltanti (cd. RASA), su delega delle persone fisiche deputate ad esprimere all’esterno la volontà del richiedente (par. 41.1);

iii) il punto 7.1 delle linee guida, che è stato integrato con la seguente previsione: “In caso di inerzia e/o ritardo dell’ente istante a comunicare le variazioni circa la composizione del controllo analogo congiunto, l’Ufficio può procedere alle variazioni anche su iniziativa degli altri enti partecipanti alla compagine che esercita il controllo analogo congiunto sull’organismo in house”;

iiii) il termine per l’avvio della presentazione della domanda di iscrizione nell’Elenco, posticipato al 30 ottobre 2017.

Leggi la Relazione illustrativa

Linee Guida n. 7