Amministrazione e mercato

Anac: in Gazzetta il nuovo regolamento di vigilanza sui contratti pubblici

anac_logo

In data 28 febbraio 2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici, che disciplina i procedimenti dell’Autorità concernenti l’esercizio dei poteri di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui agli artt. 211, comma 2, e 213, comma 3, lettere a), b), g), del d.lgs. 50/2016.

Come rilevato dalla stessa Anac, la previsione della cd. “raccomandazione vincolante” è una delle novità più significative rispetto alla precedente regolamentazione: tale provvedimento si configura come uno degli atti conclusivi del procedimento di vigilanza, in attuazione di quanto previsto dall’art. 211, comma 2, del codice, ed è volto ad invitare la stazione appaltante ad agire in autotutela e a rimuovere gli eventuali effetti degli atti illegittimi, entro un termine non superiore a sessanta giorni dalla ricezione dell’atto.

La raccomandazione vincolante è adottata, con delibera del Consiglio o con atto dirigenziale di conclusione del procedimento in forma semplificata, nei casi in cui ricorrano le gravi violazioni previste dall’art. 12, comma 2, del Regolamento.

La vincolatività della raccomandazione determina l’obbligo per la stazione appaltante di adeguarsi entro 15 giorni, pena l’avvio di un procedimento sanzionatorio da parte dell’Autorità.

Leggi il testo del Regolamento