Amministrazione e mercato

AGCM: finanziamenti condizionati a polizze assicurative, avviate istruttorie per presunte pratiche commerciale scorrette

 

Con comunicato stampa del 18 aprile 2018, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), anche a seguito di una segnalazione dell’IVASS, ha avviato due procedimenti istruttori per presunte pratiche commerciali scorrette. In particolare, oggetto degli approfondimenti sono due autonome condotte poste in essere rispettivamente dalle citate società erogatrici dei finanziamenti e da alcune compagnie di assicurazione. Secondo l’ipotesi istruttoria, le prime avrebbero condizionato, di fatto, la concessione a favore dei consumatori di prestiti personali alla sottoscrizione da parte degli stessi di polizze assicurative prive di connessione con il finanziamento, realizzando in tal modo una “pratica legante” tra i prodotti bancari e assicurativi, in violazione degli artt. 24 e 25, comma 1, lett. a), del Codice del Consumo. Tali condotte sarebbero idonee a limitare considerevolmente la libertà di scelta dei consumatori in relazione ai prodotti di finanziamento in questione, nella misura in cui le imprese prospettano ai consumatori – intenzionati a richiedere prestiti – di poter accedere a questi ultimi solo sottoscrivendo le menzionate polizze assicurative, che nulla hanno a che vedere con il finanziamento, attuando un abbinamento forzoso tra le due tipologie di prodotti. Dal canto loro, le compagnie di assicurazioni avrebbero posto in essere condotte contrarie alla diligenza professionale e idonee a falsare in misura apprezzabile il comportamento del consumatore, in violazione dell’art. 20, comma 2, del Codice del Consumo.

 

Leggi il comunicato sul sito dell’Autorità