Giulio Napolitano

Workshop sui servizi pubblici locali

Terzo seminario di aggiornamento

La nuova disciplina dei servizi pubblici locali

1 dicembre 2009

Presentazione

I servizi pubblici locali rappresentano una quota rilevante dell’economia nazionale e da essi dipende buona parte della qualità della vita delle comunità interessate. Ciononostante, solo in tempi recenti, e ben più timidamente rispetto a quanto accaduto per i servizi nazionali sotto la spinta dell’Unione europea, il legislatore ha tentato più volte di liberalizzare i mercati anche a livello territoriale. I risultati, peraltro, si sono rivelati piuttosto modesti.

Così, dopo la riforma introdotta con la legge 6 agosto 2008, n. 133, il legislatore è nuovamente intervenuto sulla materia. Il decreto legge 25 settembre 2009, n. 135, approvato in via definitiva il 19 novembre 2009, riscrive parte della disciplina, anche al fine di superare alcuni nodi applicativi e di compatibilità comunitaria. Le nuove disposizioni saranno, quindi, esaminate sia in rapporto alla precedente normativa generale, sia in rapporto alla legislazione speciale dei singoli settori come attuate e interpretate dalla copiosa giurisprudenza soprattutto in materia di affidamenti e attività extra moenia dei gestori.

Il seminario sulla riforma dei servizi pubblici locali rientra nell’ambito di una serie di iniziative, organizzate dall’Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione, aventi la finalità di fornire un aggiornamento su temi specifici. Nel corso di questi incontri, saranno accuratamente esaminati i recenti interventi di riforma nel settore amministrativo nonché le ultime pronunce giurisprudenziali.

La struttura

Il seminario si terrà il 1° dicembre e sarà dedicato all’approfondimento delle novità introdotte dalla riforma. L’incontro sarà strutturato in modo da consentire ai partecipanti di intervenire nel corso del dibattito.

I lavori si svolgeranno secondo il seguente programma:

14.15 Registrazione dei partecipanti e apertura dei lavori

14.30 L’evoluzione della disciplina sui servizi pubblici locali

Giulio Napolitano

15.00 Le modalità di affidamento, le deroghe e i regimi transitori

Giuseppe Piperata

15.30 L’in house e il ruolo dell’Agcm

Luigi Fiorentino

16.00 Cessione di quote e vincoli all’attività delle società affidatarie

Marco Dugato

16.30 Dibattito

17.00 Pausa

17.10 L’ambito di applicazione e le discipline speciali:

a) acqua e rifiuti

Jacopo Bercelli

17.30 b) energia

Paolo Cirielli

17.50 c) trasporti

Lorenzo Saltari

18.10 Dibattito

18.50 Consegna dei certificati e chiusura dei lavori

I relatori

I relatori sono soci o collaboratori dell’Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione, esperti della materia.

Jacopo Bercelli è ricercatore di diritto amministrativo nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Verona, dove insegna Diritto dei beni culturali e ambientali, Contabilità degli enti pubblici e Diritto dell’edilizia e dell’urbanistica. Ha scritto in materia di concessioni amministrative, servizi pubblici locali, appalti pubblici e servizi idrici, tema sul quale ha pubblicato una monografia dal titolo Organizzazione e funzione amministrativa nel servizio idrico integrato (Rimini, 2001).

Paolo Cirielli è funzionario dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, Direzione Legislativo e Legale, e dottore di ricerca in diritto ed economia (Law & Economics) dell’Università degli studi di Siena. Ha insegnato in diversi master e corsi di formazione. Ha scritto, fra l’altro, in materia di autorità indipendenti, servizi pubblici e partenariato energetico euromediterraneo.

Marco Dugato è professore ordinario di diritto amministrativo nella Facoltà di pianificazione del territorio, dell’Università Iuav di Venezia, dove insegna Legislazione urbanistica e ambientale. È stato membro dell’Unità per la semplificazione e la qualità della regolazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e della Commissione di studio sulle questioni connesse alla riforma del sistema delle autorità indipendenti, istituita dal Ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali. Tra le sue pubblicazioni: Le società per la gestione dei servizi pubblici locali (Milano, 2001) Atipicità e funzionalizzazione nell’attività amministrativa per contratti (Milano, 1996). Ha scritto, inoltre, diversi saggi in materia di gestione e regolazione dei beni pubblici, contratti misti, società a capitale pubblico, diritto amministrativo e diritto privato, diritto alla salute e modelli di sperimentazione gestionale.

Luigi Fiorentino è Segretario Generale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dal 1° agosto 2007, in precedenza ne è stato il Capo di Gabinetto. E’ stato Capo del Dipartimento per le Risorse Umane e Strumentali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Direttore del Servizio Centrale per gli Affari Generali, la Qualità dei Processi e dell’Organizzazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Vice-Capo di Gabinetto del Ministro del Tesoro Carlo Azeglio Ciampi, Vice-Capo di Gabinetto del Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica Giuliano Amato nonché Provveditore generale dello Stato. Ha ricoperto l’incarico di Professore a contratto presso diversi Atenei. Attualmente insegna “Metodi e modelli per l’organizzazione e la gestione delle Pubbliche Amministrazioni” presso l’Università “Tor Vergata” di Roma e “Istituzioni di Diritto Pubblico” presso l’Università Europea di Roma. E’, inoltre, docente e membro del Consiglio Direttivo del Master di II livello in: “Diritto Amministrativo e Scienze dell’Amministrazione” – nonché responsabile del modulo “I contratti” – organizzato dall’Università “Roma TRE”. Dal giugno 2006 coordina l’Osservatorio sulle esternalizzazioni nell’ambito dell’Istituto di Ricerche sulla Pubblica Amministrazione – IRPA. Ha scritto su varie tematiche di Diritto Amministrativo e collabora con alcune riviste specializzate.

Giulio Napolitano è professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico nell’Università di Roma Tre. Tra le sue ultime pubblicazioni: Regole e mercato nei servizi pubblici (2005) Analisi economica del diritto pubblico (2009). Ha inoltre curato il volume Diritto amministrativo comparato (2007) e coordinato il Dizionario di diritto pubblico, diretto dal prof. Sabino Cassese (sei volumi, Milano, 2006).

Giuseppe Piperata è ricercatore di diritto amministrativo e docente incaricato di diritto ambientale e diritto urbanistico nella facoltà di Pianificazione del territorio dell’Università IUAV di Venezia. È Presidente della Consulta di garanzia statutaria della Regione Emilia Romagna. Ha seguito il tema dei servizi pubblici locali per la Suola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale (S.S.P.A.L.) (1999 – 2001) e per il Forum dei SPL di Nomisma (2004) e ha fatto parte della Commissione presso il MBAC per la redazione del regolamento sui servizi dei musei (2008). Ha pubblicato numerosi lavori in materia di servizi pubblici e società pubbliche tra i quali una monografia dal titolo Tipicità e autonomia nei servizi pubblici locali, Giuffrè, 2005; e la voce Servizi pubblici locali del Dizionario di diritto pubblico, curato da S. Cassese, Giuffrè, 2006.

Lorenzo Saltari è ricercatore di Diritto pubblico nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Palermo, dove insegna, come professore supplente, Istituzioni di diritto pubblico, Diritto regionale e degli enti locali e Diritto amministrativo comunitario e comparato. È autore di due monografie: Amministrazioni nazionali in funzione comunitaria (Milano, 2007) e Accesso e interconnessione. La regolazione delle reti di comunicazioni elettroniche (Milano, 2008). Ha scritto anche un saggio sugli obblighi di servizio pubblico nel trasporto ferroviario, pubblicato sulla Rivista giuridica della circolazione e dei trasporti (2002) la voce Trasporti del Dizionario di diritto pubblico diretto da S. Cassese (2006) ed il capitolo I servizi di pubblica utilità del volume Diritto amministrativo speciale, curato da G. Vesperini (2006).

L’iscrizione e le modalità di svolgimento

Il seminario è rivolto ad avvocati, dottorandi di ricerca, cultori della materia e funzionari delle pubbliche amministrazioni.

L’incontro si svolgerà presso l’Università degli studi Roma Tre, aula IV, Edificio Tommaseo, Via Ostiense, n. 139, Roma.

Le iscrizioni sono aperte dal 23 novembre 2009. Per iscriversi è necessario inviare il modulo di iscrizione all’indirizzo e-mail: cada@www.irpa.eu, indicando come oggetto “Richiesta di iscrizione al seminario sui s.p.l.”.

La quota di partecipazione individuale, che servirà a finanziare le attività di ricerca dell’Istituto, è di € 90 (€ 75 + IVA 20%). Per coloro che siano iscritti all’associazione “Alumni Master DASA” o abbiano frequentato il Master DASA nell’a.a. 2008/2009 o il II Corso di aggiornamento in diritto amministrativo (CADA) nell’anno 2009 ovvero il Seminario di aggiornamento sul procedimento amministrativo o sul decreto attuativo della “riforma Brunetta”, la quota è fissata ad € 60 (€ 50 + IVA 20%).

La quota di iscrizione (da intendersi al netto delle spese bancarie e/o altri eventuali oneri) dovrà essere versata, una volta ricevuta la conferma di ammissione al Corso, entro il 30 novembre, sul C/C IT 27 V 01020 03200 000300584173, intestato all’Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione, indicando nella causale “Iscrizione seminario sui s.pl.”. Perfezionata la procedura di iscrizione, sarà rilasciata regolare fattura.

Se il pagamento è a carico di un ente pubblico, si prega di comunicare al momento dell’iscrizione se a tale ente si applicano le condizioni di cui all’art. 14, comma 10, legge 24 dicembre 1993, n. 537 (e successive modificazioni).

A conclusione dell’incontro, sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per l’evento è stato richiesto l’accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Roma (3 crediti formativi valevoli per la formazione professionale continua). L’esito della richiesta di accreditamento sarà comunicato entro il 23 novembre p.v., tramite pubblicazione sul sito Irpa.