Nuove forme di amministrazione pubblica per negozio: i «Social Impact Bonds»

 

L’autore esplora un nuovo strumento di cooperazione pubblico-privata, sorto recentemente nel Regno Unito. Il Social Impact Bond (c.d. SIB) rappresenta una soluzione innovativa che mira a coniugare amministrazione pubblica, finanza sociale e Terzo settore. Molteplici differenze strutturali ne impediscono l’assimilazione alla concessione di servizi, facendone piuttosto risaltare l’autonomia e l’originalità. Tale strumento presenta certamente alcuni vantaggi volti a risolvere, almeno in parte, i problemi connessi all’uso del diritto privato nel diritto amministrativo, ma la complessità dell’operazione economica costituisce un preciso limite dell’istituto. Infine la sua origine nell’autonomia contrattuale
dei privati e la partecipazione dell’amministrazione pubblica quale autentico operatore economico ben descrivono le coordinate del contesto culturale di riferimento.