Le riforme amministrative: la parabola della modernizzazione dello Stato

 

La parabola delle riforme amministrative di «reinvenzione» dello Stato italiano è stata condizionata da fattori — le ricorrenti «emergenze» di finanza pubblica, la logica maggioritaria dell’alternanza, la successione tra grandi disegni di modernizzazione e fasi di silenziosa resistenza — che spiegano il carattere intermittente e contraddittorio dei cambiamenti. Rispetto al primo progetto organico, elaborato nel 1993-1994 e orientato alla distinzione tra politica e amministrazione, le riforme successive hanno oscillato tra due visioni concorrenti dell’amministrazione: come servizio al cittadino, ma anche (anzi, soprattutto) come obbedienza al comando politico.