Dario Bevilacqua

La sicurezza alimentare negli ordinamenti giuridici ultrastatali

Dario Bevilacqua

Milano, Giuffrè, 2012

 

 

 

 

 

La materia della sicurezza alimentare presenta caratteri peculiari e al tempo stesso paradigmatici per analizzare e valutare lo stato di avanzamento della regolazione pubblica ultrastatale, l’organizzazione, il funzionamento e la legittimazione dei poteri pubblici che operano al di fuori dei confini nazionali e il riflesso di tali fenomeni sulle amministrazioni interne, su alcuni istituti del diritto amministrativo attuale e sui destinatari delle policy di regolazione. A riguardo, lo sviluppo di sistemi regolatori globali ed europei della sicurezza alimentare ha l’effetto di indirizzare, limitare e condizionare l’amministrazione di tale settore a livello domestico. Con un impatto, sovente non privo di risvolti critici, sul funzionamento e sui modelli delle strutture organizzative, sui modi di esercizio del potere pubblico e sulla legittimazione dei regolatori. Le soluzioni alle problematiche che sorgono da una regolazione transnazionale di una materia complessa sono da ricercare in modelli e istituti del diritto amministrativo, segnatamente nei principi generali e nelle garanzie procedurali predisposte dal diritto amministrativo europeo. Il diritto amministrativo globale è ancora incompleto, frammentato e inadeguato a raggiungere le finalità che si propone. Di qui, il sistema amministrativo europeo può costituire un modello istituzionale di riferimento. Alcuni principi, moduli organizzativi e garanzie procedurali del diritto amministrativo europeo aspirano a trovare cittadinanza anche nello Spazio giuridico globale, ove potrebbero favorire: l’integrazione e l’armonizzazione dei diversi ordini giuridici mediante la composizione dei conflitti; il rispetto delle formalità e delle garanzie nell’esercizio del potere; l’inclusione della pluralità degli interessi coabitanti nello spazio comune attraverso meccanismi procedurali alternativi – o paralleli – ai tradizionali sistemi di cattura del consenso.

 

 

 

Leggi la recensione del volume di Ferdinando Albisinni
(pubblicata in Riv. trim. dir. pubbl., 2012)

 

Consulta l’indice del volume

 

Vai al sito della Giuffrè