Volumi

La globalizzazione dei contratti delle pubbliche amministrazioni

Hilde Caroli Casavola

Giuffrè, 2012

 

copertina_casavola

 

La globalizzazione dei contratti delle pubbliche amministrazioni

Tradizionalmente regolati dallo Stato, spesso a fini protezionistici, i contratti delle amministrazioni sono oggi sempre più spesso sottoposti a discipline sopranazionali. Negli ultimi vent’anni principi, standard e procedure comuni si sono affermati ad opera di organizzazioni internazionali e organi giudiziari mondiali. Essi vanno costituendo un sistema amministrativo globale. Quali sono le ragioni e le caratteristiche di tale fenomeno? Quali implicazioni esso ha sul piano dell’ordinamento nazionale, nel tradizionale inquadramento delle attività delle amministrazioni e dell’istituto giuridico del contratto? Dallo studio di oltre quaranta regolazioni ultranazionali emerge un fenomeno complesso e strategicamente importante in tempi di crisi economica e riduzione del debito pubblico. Il volume, esito di una ricerca finanziata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, svolta in parte presso l’Università “La Sapienza” di Roma e l’Università degli studi del Molise, in parte presso l’Università del Michigan (Ann Arbor) e presso il Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law (Heidelberg), è articolato in due parti. La prima parte analizza la disciplina dei contratti delle amministrazioni dapprima nel commercio internazionale (Government Procurement Agreement, Nafta e principali accordi regionali), in secondo luogo nella regolazione dello sviluppo (Procurement Guidelines della Banca mondiale), ed infine nelle convenzioni sulla cooperazione transfrontaliera, sulla risoluzione delle controversie negli investimenti internazionali e sulla lotta alla corruzione dei funzionari pubblici stranieri (Icsid, Ocse, Onu). La seconda parte inquadra l’evoluzione dell’ordinamento giuridico nazionale in rapporto ai regimi globali emergenti.

 

 

Vai al sito della Casa editrice