Recensioni e segnalazioni

S. Battini, S. Cassese, C. Franchini, R. Perez, G. Vesperini, Manuale di diritto pubblico

 

S. Battini, S. Cassese, C. Franchini, R. Perez, G. Vesperini, Manuale di diritto pubblico, Giuffrè, Milano, 2014, p. 500, € 39

Giunto alla quinta edizione, il manuale che si segnala ambisce a fornire la preparazione giuridica di base a studenti dei corsi di laurea, che si occupano in prevalenza di economia, statistica e scienze politiche, materie che rappresentano il terreno di coltura delle regole di diritto. Il testo contiene un’organica summa dei principali concetti di diritto pubblico, cui si aggiungono le nozioni basilari del diritto amministrativo, non tralasciando le ragioni e i percorsi storici degli istituti. Le caratteristiche del volume sono almeno quattro. Innanzitutto, l’aggiornamento, giacché si tratta di un testo integralmente rivisto e adeguato alle ultime novità nel panorama del diritto pubblico, in cui ampio spazio è dedicato al sistema politico ed economico. In secondo luogo, la completezza dei temi trattati: l’indagine offre un quadro esauriente degli istituti e spazia dagli argomenti classici (come l’ordinamento giuridico, le fonti del diritto, lo Stato, i diritti fondamentali, la struttura e le funzioni del Parlamento, del Presidente della Repubblica, del governo e della Corte costituzionale) ad approfondimenti nuovi e insoliti rispetto a trattazioni di questo genere (come le organizzazioni sociali e politiche nella Costituzione, la disciplina pubblica della finanza e dell’economia). In terzo luogo, il peculiare dosaggio tra elementi di diritto costituzionale ed elementi di diritto amministrativo, poiché diversamente dagli altri manuali di diritto pubblico, in cui prevalgono decisamente i primi a scapito dei secondi, in questo volume sono sapientemente dosati tanto i primi quanto i secondi. Del diritto amministrativo, infatti, sono trattati i profili storici, i principi costituzionali sull’amministrazione, la nozione di pubblico potere, le funzioni, i modelli di organizzazione, i dipendenti, i beni, i procedimenti e gli atti amministrativi, nonché la giustizia amministrativa. In quarto luogo, altra specialità del testo sono alcuni brani di letture, a chiosa di ogni capitolo, che arricchiscono l’analisi con puntuali approfondimenti. (Marco Macchia)

Pubblicata in Giornale di diritto amministrativo, n. 3/2014