Recensioni e segnalazioni

M. Cocconi, Poteri pubblici e mercato dell’energia. Fonti rinnovabili e sostenibilità ambientale

 

Poteri pubblici e mercato dell’energia. Fonti rinnovabili e sostenibilità ambientale

M. Cocconi, Milano, Franco Angeli, p. 180, € 20,00

L’incremento delle fonti rinnovabili – dipinte dalla scienza economica come un «mito», 
per la loro incapacità di offrire una soluzione soddisfacente alle crisi energetiche; conside-
rate da altri, viceversa, come una sorta di panacea per superare i limiti, politici ed econo-
mici, all’utilizzo degli idrocarburi – è stato oggetto di una recente disciplina europea, in at-
tuazione del Protocollo di Kyoto. In molti Stati si sta affermando la convinzione che tale
incremento passi per l’estensione dell’intervento pubblico nel settore.

Questo saggio tenta di rispondere ai seguenti interrogativi. Per ottenere gli obiettivi eu-
ropei di incremento di energia da fonti rinnovabili è più utile introdurre vincoli all’iniziativa economica privata, limitarla con divieti o ricorrere a strumenti di mercato artificiali, come le certificazioni ambientali e gli incentivi? Quali limiti incontra l’intervento dei poteri pubblici rispetto alla scelta, assunta a suo tempo a livello europeo, di liberalizzare il mercato della produzione e di distribuzione dell’energia? Quali sono gli ostacoli che, a livello nazionale ed europeo, si frappongono al raggiungimento di tali obiettivi? Quale vocazione specifica e quali competenze possiedono, rispetto alla realizzazione di questi obiettivi, i poteri pubblici e le autorità di regolazione nazionali? Le risposte a queste domande assumono un interesse non solo sul piano giuridico, ma anche su quello sociale, politico, economico, con ricadute anche sui settori delle hard sciences.

Dal Sito della Casa editrice