Recensioni e segnalazioni

Lino Duilio (a cura di), Politica della legislazione, oltre la crisi

 

Lino Duilio (a cura di), Politica della legislazione, oltre la crisi, il Mulino, Bologna, 2013, p. 330, € 25

I mali della nostra legislazione sono numerosi e hanno radici antiche. Si è iniziato a constatare un processo di crisi del procedimento legislativo a partire da un uso distorto ed eccessivo della decretazione d’urgenza e della delegazione legislativa. A ciò si è associato il fattore della cessione di sovranità statale verso il basso e verso l’alto, con un notevole incremento in quest’ultima ipotesi degli atti di recepimento della normativa europea. Ma prassi ed evoluzioni inclini a processi di “fuga dalla legge” non terminano qui, poiché va incluso il proliferare di centri decisionali operanti al di fuori del tradizionale circuito democratico, come per le ordinanze di protezione civile, in ragione delle quali si è spostato l’accento dalla crisi della legislazione alla legislazione della crisi.

Gli elementi indicati contribuiscono ad una caotica evoluzione del modello di produzione normativa, nel quale il Parlamento e la legge perdono di centralità. Questo volume, che nasce dall’attività del Comitato parlamentare per la legislazione, ne indaga le ragioni, mostrando come l’istituzione democratica si sia rivelata nel tempo più co-responsabile dei mali indicati che non difensore dei metodi della legislazione. Nella narrazione della complessità normativa, condivisa con molti Stati occidentali, e nella rassegna delle reali dinamiche che affliggono la legislazione, il libro dimostra che la genesi dei problemi non sia da ricercare nelle procedure, quanto nella «radicale incapacità della politica italiana di esprimere e governare in una sintesi nazionale il sistema degli interessi», a cui si aggiunge una negativa scissione dei compiti tra chi acquisisce il consenso e chi cerca di governare la macchina pubblica. (Marco Macchia)

Pubblicata in Giornale di diritto amministrativo, n. 2/2014