Recensioni e segnalazioni

Il “Piano Brunetta” e la riforma della pubblica amministrazione

Rita Perez (a cura di)

Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2010

 

 

 

 

Sono raccolti in questo volume gli atti del seminario che si è tenuto nella Facoltà di Scienze statistiche dell’Università di Roma “La Sapienza” nel maggio 2009. I contributi affrontano, da diversi angoli prospettici, il complesso e delicato tema delle riforme della pubblica amministrazione, alla luce soprattutto degli ultimi interventi normativi (l. n. 15/2009 e d.lgs. n. 150/2009) che, nelle intenzioni del legislatore, dovrebbero portare ad una maggiore trasparenza e responsabilizzazione dell’amministrazione italiana.

L’analisi muove dalla consapevolezza che spesso in Italia le riforme, anche se ben ideate sotto forma di leggi, naufragano a causa dell’incapacità di attuarle. Come in parte sta avvenendo anche per le novità in tema di pubblico impiego, a causa del congelamento del trattamento economico dei dipendenti pubblici previsto dal d.l. n. 78/2010, che depotenzia significativamente l’ambito applicativo delle norme in questione. Gli a. pertanto concentrano la loro attenzione non soltanto sull’esame dei testi normativi, ma anche sulle possibili ed auspicabili modalità di applicazione di essi.

I contributi di cui si costituisce il volume sono cinque. Il primo è incentrato sulle principali finalità degli interventi di riforma, che dovranno garantire un miglioramento della performance dell’amministrazione pubblica ed una maggiore trasparenza. Il secondo evidenzia la “ri-publicizzazione” dell’impiego pubblico, a seguito dei mutamenti intercorsi nel rapporto tra contratti collettivi e legge, principali fonti della disciplina. Il terzo esamina i meccanismi di misurazione e valutazione dell’attività amministrativa, che costituiscono uno dei punti salienti della riforma. Il quarto affronta il tema degli incentivi da riconoscere al personale alla luce dei risultati conseguiti. L’ultimo tratta degli strumenti messi in campo per ridurre gli oneri burocratici, al fine di perseguire una sempre maggiore semplificazione dell’azione amministrativa, e della possibile sovrapposizione con l’analisi di impatto della regolazione. In appendice viene pubblicato il testo del d.lgs. 150/2009. (Francesco G. Albisinni)

 

Pubblicata in Giornale di diritto amministrativo, n. 9/2010