Recensioni e segnalazioni

Diana Urania Galetta (a cura di), Diritto amministrativo nell’Unione europea. Argomenti e materiali

 

Diritto amministrativo nell’Unione europea. Argomenti e materiali

Diana Urania Galetta (a cura di), Giappichelli, Torino, 2014, p. 608, € 47

L’influenza del diritto europeo sulla struttura e sulle dinamiche dei singoli ordinamenti nazionali degli Stati membri è, ormai, questione nota e consolidata. Ma le modalità con cui tale influenza si esercita e, soprattutto, le conseguenze che ne derivano non lo sono altrettanto. Si tratta di un ambito in continuo divenire, che nel diritto amministrativo, in quanto settore tipicamente trasversale e a vocazione naturalmente sovranazionale, trova un ideale caso di studio. Ad una approfondita trattazione degli istituti classici del diritto amministrativo il volume affianca una raccolta ragionata di normativa e giurisprudenza, e si pone come obiettivo proprio quello di fornire una lettura dinamica del fenomeno, mettendo in relazione il piano dell’ordinamento interno con i cambiamenti suggeriti e gli adattamenti imposti dai vincoli connessi all’adesione al progetto unitario europeo. Il testo è articolata in sette capitoli: il primo tratta del sistema delle fonti e dei molteplici risvolti connessi alla convivenza tra ordinamento interno e ordinamento sovranazionale; il secondo analizza la nozione di pubblica amministrazione e la sua estensione in chiave europea; il terzo capitolo pone in relazione la tematica dell’accesso al pubblico impiego nazionale con una delle quattro libertà fondamentali dell’Unione, ovvero la libera circolazione delle persone; il quarto si concentra sulle diverse declinazioni di amministrazione – intesa come gestione della cosa pubblica – in ambito europeo: amministrazione diretta, indiretta e coamministrazione; il quinto capitolo studia il procedimento amministrativo in parallelo con il diritto ad una buona amministrazione, così come introdotto dall’art. 41 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea; il sesto approfondisce i rapporti tra processo giurisdizionale amministrativo, giurisprudenza comunitaria e principio di autonomia procedurale e processuale dei singoli Stati membri; il settimo capitolo, infine, tratta dell’istituto autorizzatorio e concessorio in rapporto alla libertà di circolazione dei servizi. L’evidente attualità e dinamicità dei temi affrontati, così come le importanti implicazioni che ad essi sono connesse a livello di attività e di organizzazione interna della pubblica amministrazione, rendono questo testo senza dubbio utile per l’approfondimento mirato, peraltro supportato da una nutrita parte finale dedicata ai riferimenti bibliografici. (Patrizio Rubechini)

Pubblicata in Giornale di diritto amministrativon. n. 8-9/2014