Recensioni e segnalazioni

Benedetta Vimercati, Consenso informato e incapacità. Gli strumenti di attuazione del diritto costituzionale all’autodeterminazione terapeutica

 

Consenso informato e incapacità. Gli strumenti di attuazione del diritto costituzionale all’autodeterminazione terapeutica

Benedetta Vimercati, Giuffrè, Milano, 2014, p. 354, € 36

Può il medico tramutarsi in un mero esecutore dell’autodeterminazione del paziente? Fin dove può spingersi il diritto all’autodeterminazione terapeutica? Muovendo dal consenso informato nel rapporto medico – paziente, il volume approfondisce i meccanismi di attuazione del diritto costituzionale all’autodeterminazione terapeutica, sviscerando la casistica di più difficile inquadramento, ossia le fattispecie relative agli incapaci di intendere e di volere. Nella prima parte del volume è indagata la disciplina europea e internazionale del consenso informato – considerato strumento principe dell’“alleanza terapeutica” – nel suo statuto costituzionale, sia nella Convenzione di Oviedo che nella Carta di Nizza, nonché il percorso della giurisprudenza, soprattutto della Corte costituzionale. A partire, infatti, dalla nota sentenza n. 438 del 2008 del giudice delle leggi, il consenso informato è riconosciuto quale autonomo diritto soggettivo, rafforzato da una triplice copertura costituzionale, espressione a sua volta della c.d. autodeterminazione terapeutica.

L’attenzione al riconoscimento del consenso informato quale “diritto” dischiude a sua volta nuove e diverse questioni, connesse ai limiti di esso allorquando ad avvalersene siano soggetti poco abili a manifestare la propria volontà. Quali sono allora gli strumenti per tutelare il diritto all’autodeterminazione terapeutica degli incapaci? Prendendo spunto dalle proposte di legge sul testamento biologico, nonché dall’istituto civilistico dell’amministrazione di sostegno, la ricerca getta luce sulla ricostruzione ex post della volontà dell’incapace, nelle more di una auspicata regolamentazione per via legislativa delle direttive anticipate di trattamento. (Marco Macchia)

Pubblicata in Giornale di diritto amministrativo, n. 10/2014