Recensioni e segnalazioni

Alessandra Pioggia, Diritto sanitario e dei servizi sociali

 

Alessandra Pioggia, Diritto sanitario e dei servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2014, p. 232, € 22

Il libro si presenta come un manuale con finalità di supporto didattico, ma in realtà contiene impostazioni e valutazioni che lo rendono un punto di riferimento anche per percorsi di ricerca che si intendono intraprendere nel campo dei diritti sociali. In questo senso l’aspetto di originalità più evidente consiste già nella scelta di trattare assieme due parti del diritto amministrativo speciale: il diritto sanitario e quello dei servizi sociali. Almeno tre dei cinque capitoli del volume spiegano le ragioni di questa opzione: a) entrambe le materie si collocano all’interno della categoria dei diritti sociali, che l’autrice qualifica come quei diritti in cui assume piena centralità l’identità e l’autonomia della persona, la cui tutela investe però responsabilità organizzative da parte dei pubblici poteri, prefigurando un fascio variegato di posizioni giuridiche soggettive non sempre del tutto allineate con quelle che possono essere tratte dall’Unione europea; b) entrambe le discipline presuppongono – sia pure a diverso titolo – una dinamica complessa tra i livelli di governo della Repubblica attribuendo così una significativa rilevanza alla determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni di competenza statale come strumento per realizzare l’eguaglianza sostanziale; c) esiste un terreno comune di confronto delle due materie, costituito dalle prestazioni socio-sanitarie integrate, che necessariamente richiede una trattazione unitaria per essere compreso appieno. A fronte di questa impostazione due capitoli sono invece dedicati ai due diversi sistemi organizzativi che la Repubblica ha delineato con riferimento ai servizi sanitari e a quelli sociali, in ragione anche degli elementi di differenza che li caratterizza a proposito degli strumenti di regolazione, dei soggetti e delle responsabilità, delle garanzie di partecipazione e dei meccanismi di finanziamento. Per il grado di completezza dei riferimenti oggettuali il volume si situa opportunamente in un contesto editoriale relativamente limitato, offrendo così un sicuro contributo agli studi corrispondenti. (Fabio Giglioni)

Pubblicata in Giornale di diritto amministrativo, n. 3/2014