Archivio

Il Piano industriale per la riforma della pubblica amministrazione e le sue prime realizzazioni

La Sapienza Università di Roma

Facoltà di Scienze statistiche

Corso interfacoltà di Diritto e statistica per l’efficienza dell’amministrazione

Dottorato di ricerca di diritto amministrativo

Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione (Irpa)

Seminario

Il Piano industriale per la riforma della pubblica amministrazione e le sue prime realizzazioni

Obiettivi

Con la recente «Delega al governo finalizzata all’ottimizzazione del lavoro pubblico» e con il «piano E-gov 2012», il c.d. piano industriale, elaborato dal Ministro Brunetta per modernizzare le pubbliche amministrazioni italiane, ha conosciuto alcune prime ed importanti realizzazioni.

La delega sul lavoro pubblico consentirà di rivisitare l’intera disciplina dell’impiego con le pubbliche amministrazioni in vista di un obiettivo tanto ambizioso quanto necessario. Si tratta di costruire, anche nel settore pubblico, un datore di lavoro forte: che sappia valutare i propri dipendenti e valorizzarne i meriti; che negozi nell’interesse della collettività e non della sua controparte sindacale; che faccia effettivo uso dei poteri che le norme gli riconoscono.

Il «piano E-gov 2012» mira, attraverso la digitalizzazione dell’amministrazione italiana, a superare il ritardo tecnologico che essa ha accumulato,ad attrarre nuovi investimenti, anche stranieri, riducendo gli oneri amministrativi a carico di amministrazioni e imprese, semplificando le procedure, rendendo più trasparente la gestione degli uffici pubblici.

Il seminario si propone di avviare immediatamente una riflessione, già all’indomani di queste prime realizzazioni, in modo che il dibattito scientifico possa accompagnare i processi di riforma avviati e, se possibile, contribuirvi.

Programma

Il seminario si svolgerà il 13 maggio prossimo dalle ore 14,30 fino alle ore 18, presso la Facoltà di Scienze statistiche. Il seminario ha a oggetto la modernizzazione della pubblica amministrazione nel “Piano industriale” del Ministro Brunetta e si articolerà in quattro relazioni.

– Sistemi di valutazione collettiva e rispetto degli standard, Filippo Patroni Griffi

– Misurazione della prestazione, valutazione del rendimento e premialità, Giovanni  Valotti

– La figura del datore di lavoro pubblico e la “ottimizzazione dei risultati”. Stefano  Battini

– La riduzione degli oneri burocratici e la semplificazione dell’azione amministrativa       Alessandro Natalini